Condannati e stipendiati dai cittadini
Categoria: Blog

Condannati e stipendiati dai cittadini

In quale Paese del mondo due condannati per reati molto gravi percepiscono uno stipendio mensile pagato dai cittadini? Ovviamente in italia. Si tratta di Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri. Il primo percepisceun vitalizio mensile di 8000 euro, il secondo di 4400. Leggiamo la denuncia del Movimento 5 Stelle su Facebook: 

Sapevate che nomi noti a tutti come Berlusconi e Dell'Utri, nonostante le condanne a loro carico per gravi reati come mafia, corruzione, truffe con fondi pubblici e frodi fiscali continuano a percepire gli assegni vitalizi? 

Molti condannati sono fuori dalla politica, ma con le tasche piene grazie al vitalizio! Il mandato istituzionale non va assolto 'con disciplina e onore'? Deputati e senatori dovrebbero dare l'esempio e, quindi stabilire la cessazione immediata di qualsiasi erogazione di denaro pubblico nei confronti di chi si e' reso responsabile della violazione dell'articolo 54 della Costituzione. 

Però, per il governo Renzi le priorità sono altre e lascia insolute diverse proposte dell M5S che porterebbero nelle tasche dello Stato parecchie somme di denaro.
 (Vincenzo Maurizio Santangelo, Portavoce 5 Stelle

MoVimento Cinque Stelle

M5STORY Motion Graphic video from Matteo Inchingolo on Vimeo.

With a view to the next Italian general election that will take place at the end of February 2013, we realized a sort of "super condensed book" of M5S for those that still do not know it with a motion graphic video. A modern and captivating language is, for us, the right choice to meet and to get actively involved the category of young electors and potential activists disappointed by the stuck Italian political situation in recent years. The team of professionals that realized this video for free successfully interfaced with the M5S group of Milan, working very close with the city councilman Mattia Calise and with the activist Gabriella Fiore.

The Best United Kingdom Bookmaker lbetting.co.uk Ladbrokes website review